Lo stipendio del personale ATA (ausiliari tecnici e amministrativi) che opera nella scuola statale è definito dal contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto Istruzione e Ricerca, rinnovato il 9 febbraio del 2018 e valido per il triennio 2016-2018.

È il nuovo CCNL infatti a definire gli stipendi tabellari, nonché gli importi di eventuali straordinari, del personale assunto a tempo indeterminato nelle scuole, nonché anche di coloro che sono assunti con contratto a tempo determinato.

Prima di andare avanti e vedere quanto guadagna il personale ATA vediamo quali sono le figure professionali che fanno rientrano in questa categoria. Nel dettaglio, fanno parte del personale ausiliario, tecnico e amministrativo:

  • AREA A: Collaboratori scolastici (CS);
  • AREA AS: Collaboratori scolastici addetti all’azienda agraria (CR);
  • AREA B: Assistenti amministrativi (AA)-Assistenti tecnici (AT)-Cuochi (CU)-Infermieri (IF)-Guardarobieri (GU);
  • AREA D: Direttori dei servizi generali ed amministrativi (DSGA).

Lo stipendio varia in base al ruolo ricoperto e all’anzianità di servizio. Pensate ad esempio che tra quanto guadagna mensilmente un collaboratore scolastico e lo stipendio di un DSGA (figura apicale per il personale ATA) si rileva una differenza di retribuzione pari a circa il 50%.

Come anticipato, poi, la retribuzione aumenta con il progredire della carriera. Per il personale scuola, compresi quindi gli ATA, gli scatti stipendiali sono i seguenti:

  • 0-8 anni di servizio;
  • 9-14 anni di servizio;
  • 15-20 anni di servizio;
  • 21-27 anni di servizio;
  • 28-34 anni di servizio;
  • oltre i 35 anni di servizio.

Fatte le dovute premesse possiamo vedere quali sono gli stipendi tabellari del personale ATA; vi ricordiamo però che le cifre che trovate nelle tabelle successive sono da al lordo, quindi per trasformarli in stipendio netto bisogna sottrarre la quota Inps lato dipendente, pari all’8,80% e l’aliquota Irpef prevista in base al reddito.

Quanto guadagna un collaboratore scolastico?

Il collaboratore scolastico è la figura che si occupa della sorveglianza nelle scuole, vigilando gli alunni ma anche tutte le altre persone che accedono ai locali dell’istituto. Tra i compiti del personale ATA c’è anche quello di curare l’igiene dei locali scolastici, di dare sostegno agli alunni diversamente abili e anche di collaborare nell’attività didattica.

Gli insegnanti, infatti, possono chiedere il sostegno del personale ATA in ogni evenienza; è possibile chiedere aiuto per la sorveglianza degli alunni, ad esempio se per urgenze deve allontanarsi dalla classe, o anche per inviare una comunicazione in segreteria.

Ma quanto si guadagna per questo ruolo? Ecco la tabella dove sono indicate tutte le cifre lorde, aggiornate al 2018.

STIPENDIO COLLABORATORE SCOLASTICO
Anzianità di servizio Stipendio annuo (per 12 mensilità) Elemento perequativo mensile
0 – 8 15.419,94 29,00
9 – 14 16.806,79 27,00
15 – 20 17.821,92 25,00
21 – 27 18.810,09 25,00
28 – 34 19.561,31 24,00
Dopo i 35 20.095,09 24,00

L’addetto ai servizi scolastici, invece, si occupa del coordinamento dell’attività dei collaboratori scolastici, di cui in via ordinaria svolge le stesse mansioni. In particolare nella scuola dell’infanzia, svolge attività qualificata nell’assistenza agli invalidi e nel monitoraggio delle esigenze igienico sanitarie dell’istituto.

Sempre al profilo AS, di cui analizzeremo gli stipendi di seguito, fanno riferimento gli addetti ai servizi agrari, i quali si occupano delle attività di supporto alle professionalità specifiche delle aziende agrarie.

STIPENDIO COLLABORATORE SCOLASTICO ADDETTO SERVIZI
Anzianità di servizio Stipendio annuo (per 12 mensilità) Elemento perequativo mensile
0 – 8 15.813,97 28,00
9 – 14 17.185,75 25,00
15 – 20 18.200,87 24,00
21 – 27 19.231,19 22,00
28 – 34 19.959,20 22,00
Dopo i 35 20.497,14 23,00

Quanto guadagna il personale ATA (Area B)

Nell’area B del personale ATA fanno parte diversi profili professionali dei quali di seguito trovate la tabella dove sono indicate le retribuzioni tabellari lorde.

Nel dettaglio, abbiamo il personale amministrativo che si occupa della tenuta degli archivi e del protocollo, ed inoltre “esegue attività lavorativa richiedente specifica preparazione professionale e capacità di esecuzione delle procedure, anche con l’utilizzazione di strumenti di tipo informatico, pure per finalità di catalogazione”. Inoltre, nelle scuole dotate di magazzino si occupa anche della custodia, della verifica e della registrazione delle entrate e delle uscite.

C’è poi il personale tecnico che si occupa della gestione tecnica dei laboratori, delle officine e dei reparti di lavorazione. Infine abbiamo cuochi (preparazione e confezionamento delle vivande), infermieri (organizzazione e funzionamento dell’infermeria) e guardarobieri (conservazione, custodia e cura del corredo degli alunni).

Questi gli stipendi tabellari delle suddette figure professionali.

STIPENDI PERSONALE ATA (AREA B)
Anzianità di servizio Stipendio annuo (per 12 mensilità) Elemento perequativo mensile
0 – 8 17.272,06 24,00
9 – 14 19.047,10 20,00
15 – 20 20.364,15 18,00
21 – 27 21.676,80 16,00
28 – 34 22.621,96 15,00
Dopo i 35 23.342,63 15,00

Quanto guadagna DSGA

A capo del personale ATA, troviamo la figura direttiva del DSGA (Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi). Tra le sue mansioni, di tipo amministrativo, contabile e direttivo, troviamo ad esempio la cura e il coordinamento dei servizi generali amministrativi. Vista l’importanza del ruolo ricoperto, anche la retribuzione è più elevata rispetto a quella del resto del personale ATA.

STIPENDIO DSGA
Anzianità di servizio Stipendio (calcolato per 12 mensilità) Elemento perequativo mensile
0 – 8 22.829,10 9,00
9 – 14 25.547,17 6,00
15 – 20 27.955,17 3,00
21 – 27 30.525,34 ---
28 – 34 33.175,98 ---
dopo i 35 35.744,83 ---

Straordinari

Alla retribuzione tabellare, poi, si aggiungono le ore di straordinario (indennità accessoria) prestate al di fuori del normale orario di servizio. Sull’importo dello straordinario influisce l’orario e il giorno a cui fa riferimento il servizio.

Nel dettaglio, ecco una tabella dove sono riassunti i compensi orari per il personale ATA per le prestazioni aggiuntive all’orario d’obbligo.

STRAORDINARI PERSONALE ATA
Qualifica Ore diurne Ore notturne o festive Ore notturne e festive
Area A 12,50 14,50 17,00
Area B 14,50 16,50 19.00